Stampa

 

27 Ottobre 2022 - Azione Vandalica

 

Care e cari fedeli di questa Chiesa e della Confraternita di San Carlo Borromeo.

In seguito all'atto di vandalismo nella nostra chiesa di San Carlo, in via Nassa a Lugano, alle 7:40 di Giovedì 27 Ottobre, oggi ci stiamo rivolgendo a voi chiedendo un aiuto concreto per restaurare i danni subiti.

Purtroppo il valore di questi danni è piuttosto elevato e la copertura assicurativa non è in grado di rimborsarli per intero.

Di solito utilizziamo le nostre piccole risorse per aiutare varie organizzazioni religiose, ora purtroppo dato il valore piuttosto elevato dei danni subiti ci troviamo nella incresciosa situazione di avere bisogno di tutto il vostro aiuto.

Aiuto che potete darci tramite la voce "Donazioni" che potete trovare nel menù principale di questo nostro sito.

Possiamo condensare il fatto nelle successive poche righe e fotografie amatoriali.

Si possono trovare altre notizie più dettagliate e fotografie più professionali sulla rivista del Portale Cattolico Svizzero oppure su vari quotidiani che hanno la versione online ma con l'opportuno abbonamento:

Catt (Portale Cattolico Svizzero),

Corriere del Ticino Online - 1,

Corriere del Ticino Online - 2,

La Regione online,

Ticino News - con intervista al Vescovo della Diocesi di Lugano e al Vice Priore,

Ticino News - 2.

Alle 7.40 di giovedì 27 ottobre un giovane, che secondo i testimoni sembrava essere uno squilibrato, è entrato nella chiesa di San Carlo a Lugano.

Impugnando un vaso, di fiori ha colpito il vetro protettivo della statua della Vergine, sopra l’altare.

Successivamente, con un candelabro usato come mazza ha distrutto altre statue e oggetti della chiesa.

La signora Patrizia, moglie del sacrestano, aiutata da un’altra persona ha chiuso l’intruso in chiesa e chiamato la polizia.

E anche il signor Mauro Martini, sacrestano e vice priore della confraternita proprietaria della chiesa, arrivato poco dopo ha tentato di fermare l’intruso che ha tentato di aggredirlo.

 

 

 

   

Visite: 1376